Se non avete un’idea precisa di dove sia l’Irpinia o la pensate genericamente come una terra di infinite e un po’ ripetitive sagre paesane, fate un salto ad Ariano Irpino dal 17 al 20 agosto per l’ARIANO FOLK FESTIVAL e vi troverete in mezzo a qualcosa che non pensavate potesse esistere qui.

folkfest10Iniziato nel 1996 come una festa popolare pensata da un gruppo di amici non ancora trentenni, rapidamente è diventato il crocevia della world, folk e gypsy music di tutto il mondo, punto di riferimento in Europa e nei paesi del Mediterraneo.

Ariano esibisce bei musei, un castello trapezoidale, maioliche e prodotti tipici. In epoca romana fu un importante centro sulla via Herculea, poi distrutto durante le invasioni barbariche e ricostruito sopra un’altura.

Fa poco più di 20.000 abitanti e lo scorso anno nei giorni del festival li ha raddoppiati: sono arrivate in questa terra di confine tra Campania, Puglia e Basilicata 20.000 persone di ogni nazionalità e di ogni fascia d’età, in un incontro fra popoli e culture. E non solo grazie alla musica: valgono il viaggio anche le Aree collaterali, completamente gratuite, interessanti quanto il programma musicale davvero unico. Una rassegna cinematografica di qualità, lo spazio espositivo di Folkart, assaggi di cucina tradizionale, rugby, yoga, presentazioni di libri, partite a scacchi e concertini pomeridiani nelle piazzette del paese.