cartolina di Sarah Antonini

Brutto tempo. Impossibile fare il possibile. Si opta per il culturale. Dice che a Bilbao c’è un bel Museo. Dice che l’ha voluto Peggy, sì, una certa donna austera che di cognome fa Guggenheim. All’ingresso del museo però non ci sta Peggy ma Poppy. Si, Poppy il cerbero, che di Cerbero ha poco. Poveretto. È un cane ricoperto di varietà di fiori. Un cane aiuola. Un’aiuola a forma di cane. Enorme. Si poi il museo l’abbiamo visto, ma ho pensato tutto il tempo a Poppy. Pensiero primo: Poppy e’ il cane più profumato dell’universo. Pensiero secondo: mi sono fatta fare una foto di fianco a Poppy. Pensiero terzo: ho annusato Poppy e Poppy non ha annusato me. Bella l’inversione di ruoli!!!!