Luca Bottazzi

Luca Bottazzi

Un anno di vita. Ma la strada, the street, è da sempre.

O, almeno, da quando si sono ritrovati la macchina fotografica in mano.

Alex Liverani

Alex Liverani

Sette fotografi con storie ed età diverse. E una vocazione che li unisce: camminare, uscire per strada, ritrovarsi sui marciapiedi delle città. Alla fine, immagino che, a un semaforo o davanti al riflesso di una vetrina, si siano davvero incontrati per decidere di riunirsi in un collettivo. Di street photographers, naturalmente. Così, pochi mesi fa, è nato il collettivo Inquadra.

Mariano Silletti

Mariano Silletti

Vengono dall’Italia centrale. Da Firenze, dalla Romagna, da Bologna, da Viareggio. E dal Sud italiano, da Matera. Uno dei fotografi vive a Londra. Hanno vinto premi e pubblicato su riviste di prestigio. Ognuno porta in dote le sue geografie differenti. Sono giovani e hanno l’orgoglio di chi crede nella gioventù come filo creativo: hanno fra i 26 e i 43 anni.

Luigi Casentini

Luigi Casentini

I loro nomi sono Alex Liverani, Matteo Sigolo, Luca Bottazzi, Salvatore Matarazzo, Luigi Casentini, Roberto De Neri e Mariano Silletti. Scorro le loro micro autobiografie. Trovo parole ricorrenti: movimento, vita quotidiana, realtà urbane. Hanno l’ossessione per l’attimo, per l’istante, per il momento. Si sentono a casa loro nelle città. E c’è qualcosa che non amano: ed è l’immobilità, la posa, l’immagine statica. E così Alex Liverani cerca l’invisibilità per scattare le sue fotografie. Matteo Sigolo vuole fermare i gesti della vita quotidiana. Per Luca Bottazzi la strada è un palcoscenico e la ricerca di una relazione con ‘l’altro’. Salvatore Matarazzo ci sorprende con l’uso diretto del flash. Luigi Casentini ama le geometrie, il gioco delle luci e delle ombre. Roberto Deri scende in strada con allegria e le sue foto inseguono l’ironia e il paradosso. Mariano Silletti narra le storie che avvengono in strada. Non si accontenta di un singolo fotogramma, cerca il filo di un racconto.

Matteo Sigolo

Matteo Sigolo

Le foto di questi fotografi sono il riflesso del mondo contemporaneo e ognuno di loro ha il suo stile, il suo mondo di camminare con una macchina fotografica per le strade: vi è che si stupisce, chi predilige l’astratto, chi apre gli occhi di fronte al dramma e chi ha sguardi di divertimento.

Roberto Deri

Roberto Deri

 

La prima mostra del collettivo Inquadra avverrà al Sud. A Matera. Inaugurazione il 4 ottobre. Avete un mese di tempo per vederla: chiuderà il 4 novembre. E’ all’Area8, spazio dei Sassi, in via Casalnuovo, 15. Siete ancora in tempo a iscrivervi a un workshop sulla streetphotography: si terrà il 4 e il 5 di ottobre. Il secondo workshop di Inquadra sarà a Colorno, in provincia di Parma l’8 e il 9 novembre. Per saperne di più: www.inquadra.org

Salvatore Matarazzo

Salvatore Matarazzo