I Libri Volanti

I Libri volano

A Matera, terra di Lucania, a ogni primavera, arrivano i falchi grillai. Hanno volato dal Sudafrica per arrivare fra i Sassi. Vengono qui per migrazione, per il cibo e per una stagione di amore. Qui nasceranno i loro piccoli.
Alla fine dell’estate, li vedi sporgersi dai cornicioni, dai nidi costruiti nella pietra. Sono timidi, impacciati, forse impauriti.
Infine arriva una spinta, un colpo di ala, una botta alle spalle. E il falchetto precipita. Un momento di panico. Poi, per istinto, afferra l’aria, intercetta un refolo di vento, spalanca le sue ali. Vola.
Uno dopo l’altro, i falchetti si gettano nel vuoto. E volano. Ne apprendono il miracolo, l’ebbrezza, imparano in fretta il gioco della gravità, della forza, della portanza. Volano.

Per mesi e mesi, i Libri Volanti sono rimasti sul davanzale. Li abbiamo cullati, immaginati, desiderati. Ma noi siamo più lenti e meno saggi dei falchi di Matera. Poi è accaduto che abbiamo provato a dare una piccola spinta. Un tocco con un dito. Una sfida alla fisica. E il libretto ha trovato un bilico nel vuoto.
Siamo ripassati e abbiamo dato un’altra spinta, questa volta con il palmo della mano. Ancora una volta, con tutte le dita come se fosse una pallina. Il libretto ha oscillato fra la grondaia e il cielo. Ha cercato un equilibrio. Poi ha piegato una pagina ed è rimasto appeso al cornicione. Un’altra pagina invece è svolazzata nel soffio di vento che, improvviso, è passato di lì. Le pagine si sono date voce una con l’altra. Si sono incoraggiate, prese per mano, per le ‘orecchie’, per le foto, per lo scorrere delle parole.
Ecco, ora è il tempo presente: il libro fa una rotazione, si impenna, diventano aeroplanino di carta, barchetta del cielo, prova a sbattere le pagine imitando il falchetto che è venuto a curiosare. Si abbassa fino a sfiorare il cappello di una donna che sta camminando. Lei si volta e ha stupore sul viso. E’ la sola passante. Rimane lì, a naso insù. I libretti riprendono il cammino delle nuvole. Il vento è fratello, sostiene il loro peso. I libri imparano a volare. Libri volanti.