Pensieri al Mondiale

Piccolo gioco mondiale.

È il mondiale dei sorrisi, del colore, delle nazionali multietniche. Della volontà, del vigore, dei sogni. Sarà per questo che noi non meritiamo - in quest'epoca - di esserci?

Bruno Barba Piccolo gioco mondiale. Abbiamo chiesto ad alcuni amici di Erodoto i loro 'pensieri' attorno ai Mondiali di Calcio. Due righe, dieci righe, mezza pagina. Pensieri a istinto mente guardate la bellezza di Spagna-Portogallo o Giappone- Colombia. Pensando che 'noi' non ci siamo. Se avete voglia, spedite i vostri pensieri alla redazione. Bruno Barba è un antropologo, si occupa di Brasile e di calcio. L'ultimo libro? '1958, l'altra volta che non andammo ai Mondiali' (Rogas editore). Fondamentale 'Calciologia. Per un'antropologia del football' (Mimesis).

Germania

testo e foto di Andrea Semplici È una ruota che gira il calcio. Come la vita. I grandi non vincono sempre. Come nella vita. Ma le urla sguaiate degli effimeri...

Arrancandonga

pensiero di Nazim Comunale foto di Andrea Semplici   Sulla scorta della sghemba e nitida visione di Alessandro Fiori che scorge giustamente sulle sp...