magia-1024x640Ad Alessandria del Carretto hanno orgoglio e memoria. Dicono: ‘Non cerchiamo di recuperare la tradizione, non l’abbiamo mai perduta’. E’ per questo che, da sette anni, in questo paese ‘distante da tutto’, viene organizzato uno straordinario festival. Festa di Radicazioni. Incontro e tempo per le culture del Mediterraneo. Artisti di strada, musicisti, pittori, teatranti, costruttori di strumenti musicali per dare voce, corpo, insonnie, mani e braccia a una passione ‘che nasce dal basso’, ‘dal cuore di una lingua vitale’. La musica è ancora comunità, società, bellezza di un paese. E non stupitevi: Alessandria del Carretto almeno per tre giorni, dal 20 al 22 agosto, si ribella all’abbandono. Un paese di meno di cinquecento abitanti (la metà ha più di 65 anni), nelle epoche della globalizzazione, è capace di diventare capitale di una bella cultura.Programma e informazioni su www.radicazioni.it