Testo della Redazione

Il 31 gennaio del 2019 ci ritrovammo a Firenze, alle Murate, per presentare il nuovo numero della rivista, quello con il dossier sull’Invisibile Toscana. Fu una serata piena di emozioni, una serata in cui per un attimo – trasportati dalle parole di Elisabetta Salvatori che, ricordando Carlo Monni, cantava di fatto un inno d’amore di potenza inaudita – tutto sembrava possibile, naturale, bello.

Nessuno sapeva che di lì a pochi giorni, invece, tutto di sarebbe fermato e che quello sarebbe rimasto, per lungo tempo, il nostro ultimo evento. Fino ad oggi.

Come in un rito scaramantico ripartiamo esattamente da dove ci siamo fermati, ripartiamo un anno dopo di nuovo dalle Murate e dall’Invisibile Toscana, da questa terra che amiamo tanto e che per molti di noi di Erodoto è “casa”.

Insieme a La nottola di Minerva, nell’ambito della rassegna IDENTITIES. Leggere il contemporaneo ripartiamo con una mostra fotografica che mescola la Toscana del prima e quella del dopo. Ai contributi fotografici di Giancarlo Barbagli, Giovanni Breschi, Francesca Ciaranfi, Gianni L’Abbate, Marco Paoli, Andrea Semplici, Giandomenico Tono – che nel n. 26 di Erodoto108 raccontano un’avventura per la terra toscana, percorsa con una visione lenta, riflessiva che mette in contatto con le storie incontrate nel viaggio – si affiancano gli scatti del progetto Toscana lockdown di Luca Betti e Luciana Petti. Un viaggio con occhi nuovi, attraverso le principali piazze nate come “agorà” dove si tenevano le riunioni importanti della vita politica cittadina che in tempo di pandemia sono deserte, luoghi in cui il silenzio è stato assordante e il rumore dei passi è stato riflesso dai palazzi che, muti testimoni delle feste e dei mercati, hanno assistito a questo paradosso in un “tempo fuori dal tempo”.

All’inaugurazione – martedì 9 febbraio alle ore 18 – al SEMIOTTAGONO delle Murate, Piazza Madonna della Neve, 8 Firenze – saranno presenti alcuni dei viaggiatori, tra cui: Andrea Semplici, Paolo Ciampi, Silvia Ceriegi, Giuseppe Leo Leonelli, Alessandro Vergari, Paolo Merlini, Maria Chiara Pozzana, Francesca Volpe, Massimiliano Scudeletti.

La mostra sarà aperta da martedì 9 febbraio a venerdì 19 febbraio 2021 e sarà visitabile dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle ore 16 e in altri orari su prenotazione a eventi@lanottoladiminerva.it

Vi aspettiamo!