4 e 5 giugno/non perdetelo, stay tuned, sintonizzatevi, ‘camminate’ con noi.

Giandomenico Tono, libraio a Padova, libraio della sua Pangea, è un uomo dei boschi. Appena può lascia la pianura veneta e sale nell’Appennino romagnolo. Crinale fra Romagna e Toscana. ‘In quelle montagne mi venne voglia di leggere Dino Campana. Mi venne voglia di fotografare’.

Giandomenico usò una fotocamera giocattolo: una Holga 120, con lenti di plastica. Le foto divennero una poesia, abbandonarono la perfezione per lasciare intravedere…è l’attrazione dell’’ndar…

E l’’ndar è il festival,  ‘il piccolo festival dell’andar per luoghi e storie’, che La Pangea organizza per la prima volta.

Con Giandomenico, con Paolo Ciampi, con musicisti e scrittori, andremo in Appennino. Paolo, presidente dell’associazione Erodoto, conosce bene queste terre. A Dino Campana ha dedicato il libro ‘L’aria che ride’. E poi sarà possibile conoscere la storia de ‘La regina di Casetta’: la vita di Gregoria, donna della montagna, uno dei dieci abitanti di un piccolo paese dell’Appennino.

Il Festival, in questi tempi, potrò essere seguito in diretta dalle pagine fb di PADOVA per TUTTI, Pangea Libreria,  e dal canale youtube Pangea. Dalle 17 del 4 giugno.