Erodoto non sa rinunciare alle sue diverse anime: per toccare il cielo può salire su un grattacielo o affidarsi ai palloncini rossi della foto di copertina. E se si perde qualcosa per strada è per ‘abbandonarsi a una forza che ci riconduce a noi stessi’. In questo autunno clemente andiamo a Berlino, in Lucania e in Campania; sediamo a conversare d’amore con le donne dell’Arabia Saudita; guardiamo dentro alle stanze che pretendevano di rinchiudere la follia e infine ci arrendiamo alla necessità del latinoamerica: Perù e tanta Colombia perché le storie dell’utopia ribelle e le speranze di una pace coraggiosa, fragile e incerta siano una ragione per sognare ancora un po’.

Sommario

Editoriale 

IL RACCONTO
Stazione centrale
di Franca Mancinelli, illustrazione di Elisa Pellacani

REPORTAGE
BERLINO. L’erba su questa città. Potsdamer Platz di traverso foto di Giovanni Breschi, testo di Irene Russo
PERÙ. Quando lo spirito che anima il corpo va (senza coca) foto e testo di Andrea Mattei

STORIE DI LIBRI
VALLO DI DIANO. ‘Fare il libraio è da pazzi’ testo e foto di Andrea Semplici

COLOMBIA
Cronaca di una pace annunciata testo e foto di Anna Maspero
La Colombia di Narcos testo di Jacopo Masini, foto di Anna Maspero
Storie di cimiteri Barichara testo e foto di Alberto Bile
Posti di blocco nella Guajira testo e foto di Carla Reschia
Aracataca (il coltello del pane e il tuono delle tre del pomeriggio) testo e foto di Alberto Bile
Camila Charry Noriega poesie

QUADERNO A QUADRETTI
Le storie di Leila
disegni e testo di Leila Mostofi

GLI OCCHI DI ERODOTO
Saudi tales of love intervista a Tasneem al Sultan di Isabella Mancini

Il museo della psichiatria di Reggio Emilia foto di Giovanni Breschi, testo di Letizia Sgalambro
A Senise fra Basilicata e Calabria: Nuova Ellade foto di Piero Bruno, testo di Luana Salvarani

Oroscopo di Letizia Sgalambro