Numero 28 – Autunno 2020

In questo numero

Il numero 28 si apre con un racconto di Paolo Rumiz che ci accompagna per le strade di Fiume dove la minoranza italiana e la memoria storica dell’esodo del dopoguerra possono divenire “enzima” del cambiamento.

Mutazioni anche quelle del reportage fotografico di Filippo Trojano che ha ritratto alcuni cosplayer fuori dalle fiere e dagli eventi, negli spazi del quotidiano. E anche quelle di Massimo Scudeletti che narra come si va modificando la vita quotidiana delle donne iraniane. Cambiare luogo, casa, orizzonti: è la vita della “gente che va” alla quale è dedicato il dossier: i popoli nomadi delle terre africane raccontati da Giulia Gonzales, la via dei canti Turkana di Greta Semplici, le illustrazioni di Giancarlo Iliprandi. I popoli mongoli fotografati da Corrada Onorifico, i Qashqai in Iran fotografati da Antonio Mercurio.

Dell’India ci parla Elena Dak, mentre dei Lapponi nel grande nord Gianluca Ligi. In Italia incontriamo i pendolari del formaggio della Val Brembana, e gli ex contrabbandieri di frontiera. Infine, Marco Aime ci racconta i pastori transumanti piemontesi.

Abbonati subito, ti conviene!

4 numeri direttamente a casa tua a
35 euro anziché 40 euro.


Compila il modulo online per abbonarti o regalare un abbonamento.
Inoltre è possibile acquistare gli arretrati.

L’abbonamento cartaceo all’estero è attivabile ma ha un costo superiore e i tempi di consegna sono più lunghi. Se desideri comunque abbonarti dall’estero scrivi a info@bottegaerranteedizioni.it.


E per chi vuole condividere ancora di più il nostro percorso, potete anche iscrivervi a Gli Amici di Erodoto.